Le attività lavorative negli spazi confinati

ARTICOLO del 15/09/2012
Giacomo Mazzoli - Ingegnere INAIL - Milano
Si precisa che le considerazioni esposte nel presente articolo sono frutto esclusivo del pensiero dell'autore ed il loro contenuto non impegna l'Istituto.

Le attività lavorative negli spazi confinati, esempio di buone prassi e manuale illustrato per i lavori in ambienti sospetti di inquinamento o confinati ai sensi dell'art. 3, comma 3 del D.P.R. n. 177/11.

Continua...

Regione Emilia Romagna: deliberazione della giunta n. 816/2012 di recepimento dell'Accordo Stato-Regioni per la formazione del datore di lavoro RSPP

ARTICOLO del 18/06/2012

Recepimento Accordo Stato-Regioni e Province Autonome del 21.12.2011 sui corsi di formazione per lo svolgimento diretto da parte del datore di lavoro dei compiti di prevenzione e protezione dai rischi ai sensi dell’articolo 34, commi 2 e 3, del D.Lgs. 81/08.

Continua...

La delega di funzioni e la responsabilità del datore di lavoro per culpa in vigilando

ARTICOLO del 19/04/2012
Giuseppe Musciolà - Avvocato del Lavoro Milano

Cass. Penale, Sez. IV, 2.03.2011, n. 8277 "Qualora il datore di lavoro sia impossibilitato ad esercitare di persona i poteri-doveri connessi alla sua qualità, in ragione della complessità e dell’ampiezza dell’impresa per la pluralità di settori produttivi di cu si compone, o per altre ragioni, è lecito il ricorso alla delega ...

Continua...

Ripartizione dell'onere probatorio in caso di infortunio sul lavoro

ARTICOLO del 21/02/2012
Giuseppe Musciolà - Avvocato del Lavoro Milano

Cass. Penale, Sez. Lav., 22.12.2011, n. 28205 "Non è il lavoratore infortunato a dover dimostrare nel giudizio per la richiesta di risarcimento del danno le misure di sicurezza in dotazione bensì il datore di lavoro. Infatti, la responsabilità del datore di lavoro ex art. 2087 cod. civ. è di carattere contrattuale, atteso che il contenuto ...

Continua...

Vigilanza e responsabilità del datore di lavoro

ARTICOLO del 20/09/2011

Cass. Penale, Sez. IV, 15.01.2011, n. 1829 "Deve ascriversi alla responsabilità del datore di lavoro un comportamento lassista e, comunque, omissivo sotto il profilo del controllo, imposto dalla normativa antinfortunistica, circa l'utilizzo da parte dei lavoratori dei dispositivi di protezione individuale, anche in occasione di lavori di breve durata".

Continua...

La responsabilità del RSPP in caso di infortunio sul lavoro

ARTICOLO del 27/01/2011
Giuseppe Musciolà - Avvocato del Lavoro Milano

Cass. Penale, Sez. IV, 27.01.2011, n. 2814 "Relativamente alle funzioni che la normativa di settore attribuisce al RSPP, l'assenza di capacità immediatamente operative sulla struttura aziendale non esclude che l'eventuale inottemperanza a tali funzioni - e segnatamente la mancata o erronea individuazione e segnalazione dei fattori di rischio delle lavorazioni e la ...

Continua...

Sanzioni di prevenzione incendi nel D.Lgs. 106/2009

ARTICOLO del 22/05/2010
De Pinto Domenico - Direttore Vice Dirigente - Comando VV.F. Foggia

Con l’entrata in vigore del decreto legislativo n. 81/2008 il D.P.R. 27 aprile 1955, n. 54 ed D.P.R. 26 maggio 1959, n. 689 sono stati abrogati ma la fattispecie criminosa è oggi prevista dall’art. 16 del decreto legislativo 8 marzo 2006, n. 139, richiamato dall’art. 46 del D.Lgs. n. 81/2008, per ribadire la sua perdurante vigenza ...

Continua...

© Copyright 2017 FTS Foglio Tecnico di Aggiornamento Sicurezza.