Cassazione Penale, Sez. 4, 24 luglio 2019, n. 33239

GIURISPRUDENZA CASSAZIONE del 05/09/2019

... Si è inteso attribuire all'imputato un apporto cooperativo al verificarsi dell'evento, giacché la adibizione al lavoro del lavoratore deceduto in assenza della previa formazione ed informazione - che avrebbero dovuto essere somministrate dal S.M. quale datore di lavoro del medesimo - era stata resa possibile dalle sue omissioni. Ed invero, ...

Continua...

Cassazione Penale, Sez. 3, 11 luglio 2019, n. 30539

GIURISPRUDENZA CASSAZIONE del 02/09/2019

... Anche nel caso in cui l'impresa subappaltatrice abbia direttamente apprestato le strutture del cantiere, sull'impresa committente grava comunque l'obbligo discendente dall'art. 91, comma 1, d.lgs. n. 81 de 2008, a tenore del quale "il datore di lavoro dell'impresa affidataria verifica le condizioni di sicurezza dei lavori affidati e l'applicazione delle disposizioni e delle ...

Continua...

Cassazione Penale, Sez. 4, 11 luglio 2019, n. 30489

GIURISPRUDENZA CASSAZIONE del 03/08/2019

Ai sensi dell'art. 33, lett. d ed f, d.lgs. n. 81 del 2008 il r.s.p.p. provvede a proporre i programmi di informazione e formazione dei lavoratori e a fornire ai lavoratori le informazioni di cui all'articolo 36 su rischi connessi all'attività lavorative e sulle misure e attività di protezione e ...

Continua...

Cassazione Penale, Sez. 4, 18 giugno 2019, n. 26898 - Responsabilità del committente dei lavori di manutenzione del tetto, anche in assenza di contratto di appalto

GIURISPRUDENZA CASSAZIONE del 10/07/2019

"…Questa Corte di legittimità ha, in più occasioni, ribadito che é titolare di una posizione di garanzia nei confronti del lavoratore il committente che affida lavori edili in economia ad un lavoratore autonomo di non verificata professionalità (vedasi la recente Sez. 4 n. 32228 del 20/6/2018, Trovato, non mass.; conf. Sez. 4, n. 35534 del 14/5/2015, Gallone, ...

Continua...

Cassazione penale, Sez. 4, 07 febbraio 2019, n. 5916

GIURISPRUDENZA CASSAZIONE del 04/07/2019

Caduta dall'alto e interferenze nel cantiere. L'inadempimento da parte del committente e del coordinatore non esime da responsabilità né i legali rappresentanti dell'ATI né il capo cantiere. "…In caso di affidamento dei lavori ad un'impresa appaltatrice o a lavoratori autonomi all'interno di un'azienda o di una singola unità produttiva della ...

Continua...

Cassazione Penale, Sez. 3, 08 maggio 2019, n. 19391 - Responsabilità del datore di lavoro anche se l'ordine di salire sul tetto è stato dato da altri

GIURISPRUDENZA CASSAZIONE del 01/07/2019

"…La Corte territoriale non ha mancato di soffermarsi sugli obblighi facenti capo all'imputato derivanti dalla posizione di garanzia propria del datore di lavoro sottolineando i precisi obblighi di vigilanza e di controllo che lo rendono responsabile degli eventi causalmente connessi alla violazione di cautele doverose nell'ambiente lavorativo, tra le quali ...

Continua...

Cassazione Penale, Sez. 3, 27 maggio 2019, n. 23140 - Caduta mortale dall'alto e totale mancanza di parapetti. Le cinture di sicurezza non sono sufficienti

GIURISPRUDENZA CASSAZIONE del 27/06/2019

"…muovendo dall'asserzione secondo la quale non sarebbe "affatto pacifica, come sembra far credere la Corte Salernitana..., la tesi dell'obbligatorietà dei parapetti in aggiunta all'obbligatorietà delle cinture di sicurezza". A ciò si aggiunga, peraltro, che la giurisprudenza di legittimità ha già rilevato - in senso contrario a quanto dedotto nel ricorso ...

Continua...

Cassazione Penale, Sez. 3, 29 aprile 2019, n. 17685

GIURISPRUDENZA CASSAZIONE del 21/06/2019

"…L’adempimento agli obblighi imposti dal d. lgs 81/2008 ricade, anche per quanto concerne gli impianti strutturali ed i locali in cui si svolge l'attività lavorativa, sul datore di lavoro, indipendentemente dal fatto che questi sia o meno il proprietario delle suddette strutture, trattandosi del soggetto obbligato ad assumere le cautele ...

Continua...

Cassazione Penale, Sez. 3, 17 aprile 2019, n. 16762

GIURISPRUDENZA CASSAZIONE del 18/06/2019

"… La giurisprudenza di questa Corte è costante nel ritenere inidonea la nomina del responsabile, del servizio di prevenzione e protezione, ad escludere la responsabilità del datore di lavoro: «La mera designazione del responsabile del servizio di prevenzione e protezione non costituisce una delega di funzioni e non è dunque sufficiente a sollevare ...

Continua...

Cassazione Penale, Sez. 4, 19 aprile 2019, n. 17202

GIURISPRUDENZA CASSAZIONE del 12/06/2019

"…La giurisprudenza di questa Corte ha affermato che in materia di prevenzione degli infortuni sul lavoro, il conferimento della qualifica di preposto deve essere attribuita, più che in base a formali qualificazioni giuridiche, con riferimento alle mansioni effettivamente svolte nell'impresa. Con la conseguenza che chiunque abbia assunto, in qualsiasi modo, ...

Continua...

© Copyright 2019 FTS Foglio Tecnico di Aggiornamento Sicurezza.