Cassazione penale, Sez. 4, 11 febbraio 2019, n. 6403

GIURISPRUDENZA CASSAZIONE del 17/05/2019

Infortunio del carpentiere precipitato in un fossato: responsabilità per assoluta inadeguatezza delle misure precauzionali. "… E' stato accertato che l'operaio non indossava cinture di sicurezza ... era inciampato e quindi era caduto nel vuoto in quanto i parapetti erano mancanti o comunque non fissati a regola d'arte e in ogni caso inidonei ...

Continua...

Cassazione penale, Sez. 4, 02 aprile 2019, n. 14281

GIURISPRUDENZA CASSAZIONE del 08/05/2019

Ischemia cardiaca determinata dal grave sforzo fisico durante l'attività lavorativa e responsabilità dei committenti subappaltanti. "…I ricorrenti rispondono del reato non in ragione della sussistenza di un rapporto di lavoro subordinato, ma in funzione della loro posizione di committenti subappaltanti: nel caso di specie non rileva che la vittima non ...

Continua...

Cassazione penale, Sez. 4, 28 marzo 2019, n. 13583

GIURISPRUDENZA CASSAZIONE del 06/05/2019

Utilizzo del carrello da parte di soggetti terzi non autorizzati. È possibile escludere la posizione di garanzia anche solo in virtù della estraneità dell'infortunato alla organizzazione lavorativa. "… Nel caso in esame all'imputato è stato contestato, in via generica, di avere omesso di adottare misure atte a scongiurare un utilizzo improprio (tale perché ...

Continua...

Cassazione penale, Sez. 4, 11 febbraio 2019, n. 6408

GIURISPRUDENZA CASSAZIONE del 29/03/2019

Responsabilità del Parroco per la caduta del lavorartore dalla scala durante i lavori di pitturazione di una chiesa. "... Poiché il parroco ha la direzione delle attività della parrocchia, egli assume una posizione di garanzia nei confronti di chi presti, anche occasionalmente e su base volontaria, il proprio lavoro al suo ...

Continua...

Cassazione penale, Sez. 4, 01 febbraio 2019, n. 5007

GIURISPRUDENZA CASSAZIONE del 26/03/2019

La sentenza impugnata, facendo corretta applicazione delle norme giuridiche rilevanti nel caso di specie, ha adeguatamente motivato in ordine all'assenza di qualsivoglia responsabilità del datore di lavoro nel caso concreto sottoposto al suo esame, avendo accertato non solo che il rischio di schiacciamento era comunque stato previsto, ma anche che ...

Continua...

Cassazione penale, Sez. 4, 23 gennaio 2019, n. 3228

GIURISPRUDENZA CASSAZIONE del 20/03/2019

Il datore di lavoro, in caso di lavori in appalto, coopera all'attuazione delle misure di prevenzione e protezione dai rischi sul lavoro incidenti sull'attività lavorativa oggetto dell'appalto e coordina gli interventi di protezione e prevenzione dai rischi cui sono esposti i lavoratori, informandosi reciprocamente anche al fine di eliminare rischi ...

Continua...

Cassazione penale, Sez. 4, 20 dicembre 2018, n. 57706

GIURISPRUDENZA CASSAZIONE del 11/03/2019

In tema di infortuni sul lavoro - indipendentemente dalla esistenza o meno della figura del preposto - la cui specifica competenza è quella di controllare l'ortodossia antinfortunistica dell'esecuzione delle prestazioni lavorative per rapporto all'organizzazione dei dispositivi di sicurezza - il datore di lavoro risponde dell'evento dannoso laddove si accerti che egli ...

Continua...

Cassazione penale, Sez. 4, 23 gennaio 2019, n. 3217

GIURISPRUDENZA CASSAZIONE del 28/02/2019

In tema di sicurezza sul lavoro, il preposto assume la qualità di garante dell’obbligo di assicurare la sicurezza sul lavoro, tra cui rientra il dovere di segnalare situazioni di pericolo per l’incolumità dei lavoratori e di impedire prassi lavorative "contra legem" (Sez. 4, n. 4340 del 24/11/2015 ud. - dep. 02/02/2016, Rv. 265977 ...

Continua...

Cassazione penale, Sez. 4, 19 dicembre 2018, n. 57361

GIURISPRUDENZA CASSAZIONE del 26/02/2019

«Nei lavori di escavazione con mezzi meccanici deve essere vietata la presenza degli operai nel campo di azione dell'escavatore e sul ciglio dei fronte di attacco»; la violazione di tale regola era espressamente indicata nel capo d'imputazione, unitamente all'altra, prevista dall'art.19 d.lgs. n.81/2008, che disciplina gli obblighi ...

Continua...

Cassazione penale, Sez. 4, 07 dicembre 2018, n. 54803

GIURISPRUDENZA CASSAZIONE del 14/01/2019

L'obbligo di formazione non si esaurisce nel passaggio di conoscenze al dipendente ma va verificato che esse siano patrimonio acquisito in concreto. Il datore di lavoro che non adempie agli obblighi di informazione e formazione gravanti su di lui e sui suoi delegati risponde, a titolo di colpa specifica, dell'Infortunio ...

Continua...

© Copyright 2019 FTS Foglio Tecnico di Aggiornamento Sicurezza.